Magazine


La famiglia delle api.

Print Friendly, PDF & Email

Bildschirmfoto 2019 05 16 um 11.36.46

E' stato un piacere. Negli anni '70, Walter Lang decise di diventare autosufficiente. Diventa ben presto uno dei pionieri del movimento biologico in Germania. Che mi dici di oggi? Oggi Walter Lang GmbH è leader di mercato tra gli importatori di miele biologico in Europa.

"Sono bloccato con il miele", ride Karin Lang, un tecnico alimentare esperto. "E non solo lì", aggiunge con un sorriso. La cinquantenne portavoce dell'azienda e della famiglia è sposata con Gerrit, figlio del fondatore della Walter Lang GmbH. Insieme a lui e a sua sorella Theresia Lang, gestisce ora una delle più grandi aziende di apicoltura biologica in Germania, la Sonnentracht GmbH. "Siamo davvero una meravigliosa famigliola di api."

Continua a leggere

Fase calda.

Print Friendly, PDF & Email

Klima iStock 523560339

Investimenti futuri. Gli inevitabili danni causati dai cambiamenti climatici e i massicci cambiamenti nella transizione verso un mondo a basse emissioni di carbonio modificheranno in modo significativo i risultati degli investimenti sia a breve che a lungo termine.Investoren dovrebbe agire ora.

Continua a leggere

Un mondo che cambia.

Print Friendly, PDF & Email

Forum

Il forum sulla ricchezza privata. Il 25 gennaio 75 geladene ha incontrato ospiti provenienti da tutta la Germania nell'hotel La mansion in star mountain 13 esperti, per discutere su temi di attualità circa i datori di lavoro e gli investimenti.Ein Day pieno di ispirazione e orientamento.

"Il nostro intero impegno si è sempre basato sull'idea di rete", spiega l'editore Moritz Eckes, "è stato logico creare un forum in cui imprenditori e proprietari di patrimoni possano scambiare idee con esperti di comprovata esperienza".

L'Hotel La Villa a Starnberg vicino a Monaco di Baviera ha fornito la posizione perfetta per questo. "Un ambiente meraviglioso con vista sul lago, organizzazione perfetta, cucina di prima classe, ottimo servizio", è stata la conclusione dei partecipanti.

Per quanto riguarda il contenuto, il Forum è stato guidato dal chimico Louis Pasteur: "I cambiamenti vanno solo a vantaggio di coloro che sono preparati per loro".

Martin Weis, consulente tecnologico e partner di Ernst & Young, ha spiegato come l'intelligenza artificiale rivoluzionerà l'economia. E di come ne traggono vantaggio gli imprenditori. Christian Hirmer e André Müller Carioba, LIDE, hanno discusso con Moritz Eckes le opportunità e i rischi di un impegno in Brasile sotto il nuovo presidente Bolsonaro.

I proprietari di attivi si sono ritrovati a Vorträgen e le discussioni rispondono alla domanda più importante - come geht Kapitalanlage in tempi di tassi di interesse zero e rischio di recessione?

Poiché il primo e più importante compito è quello di trovare il giusto banchiere o asset manager, Alexander Ettererer,  Rödl & Partner, ha portato gli ospiti dietro le quinte di un concorso di bellezza.

Heiko Schupp, Columbia Threadneedle, ha presentato l'infrastruttura di investimento alternativo. Federico Cané, Pictet, ha spiegato perché alcuni hedge fund offrono rendimenti e altri no. Detlef Mackewicz e Florian Dillinger, Matador, hanno spiegato come funziona il private equity. E Maria Andersson, amministratore delegato di N4 Beteiligungsgesellschaft, ha spiegato perché il private equity dovrebbe avere un posto fisso nel portafoglio di un family office.

La situazione del mercato dei capitali è stata discussa dal caporedattore Klaus Meitinger con i professionisti degli investimenti. Robert Greil, Chief Strategist beim Bankhaus Merck Finck Finck, e Achim Siller, Head of Portfoliomanagement bei Pictet, hanno analizzato die Aktienmärkte e nominato i loro preferiti. Il vostro consiglio - "state calmi, la recessione rimane fuori, le azioni sono a buon mercato" - ha già dato i suoi frutti oggi. Ciò è dovuto al fatto che i prezzi sono ora dal 10 al 20 per cento più alti rispetto alla fine di gennaio.

Klaus Trescher,  Kriton e Thomas Beyerle, Catella ha illustrato le prospettive del mercato immobiliare. La tua conclusione:  Lassen Non ti agitare, non c'è bolla.Außerdem i due hanno risposto al Gretchenfrage:  Vogliono investire oggi 25 milioni di euro in immobili?

Nelle rispettive tornate di domande e durante la cena congiunta, gli ospiti hanno avuto la possibilità di chiarire domande dettagliate", conclude Eckes, "sono stati sicuramente preparati in modo eccellente per l'anno 2019". ®

––––––––––––––––––––––––

private-wealth-Forum 2020.

A causa del concetto di rete, il numero di partecipanti ai forum privati è purtroppo limitato. Se desiderate unirvi a noi nel gennaio 2020, segnalateci il vostro interesse senza impegno all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Wir vi invierà in tempo utile i documenti di registrazione per la prossima riunione di rete.

––––––––––––––––––––––––

Ora si tratta dell'intera faccenda.

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì dopo venerdì, alunni e studenti di tutto il mondo, ispirati dalla svedese Greta Thunberg, scenderanno in piazza per lottare per un futuro in cui il riscaldamento globale sarà limitato a due gradi, meglio ancora a 1,5 gradi.

A differenza di molti "professionisti della politica", la giovane generazione ha capito esattamente ciò che deve essere fatto. Si tratta di una drastica riduzione dei consumi e di un'equa ripartizione globale degli oneri. Soprattutto, dobbiamo garantire che il 98 per cento delle riserve di combustibili fossili rimanga nel suolo. Altrimenti non servirà a nulla se salviamo qui in Europa (pagina 114 dell'edizione cartacea). I paesi industrializzati dovranno pagare tanto per questo quanto per la conservazione del pozzo di CO2 nella foresta pluviale. Come questo dovrebbe funzionare in un mondo che è focalizzato sulla crescita e sempre più nazionalista nel suo pensiero è ancora un mistero per noi. Possiamo davvero farlo?

Soprattutto quando siamo disperati, le storie di imprenditori che devono il loro successo alle innovazioni sostenibili sono incoraggianti (pag. 114). Siamo stati particolarmente elettrizzati dai grandi progressi compiuti nella fusione nucleare. Questa è una vera speranza per un'energia infinita e rispettosa dell'ambiente (pagina 94). E' frustrante, tuttavia, che il mondo non abbia riunito tutte le sue capacità di ricerca per aiutare questa tecnologia a raggiungere la sua svolta.

Cosa puoi fare da solo? Il capitale deve fare pressione. Chiedete al vostro consulente d'investimento di investire il vostro denaro solo in modo sostenibile e nell'ottica del cambiamento climatico (pagina 52 dell'edizione cartacea). Come filantropi, assicuratevi che i vostri sforzi inneschino un effetto domino (pagina 80 dell'edizione cartacea). E quando ti godi la tua prosperità guadagnata duramente, puoi compensare l'eventuale maggiore impronta di CO2 che potrebbe essere stata creata su Atmosfair o altre piattaforme.

Ma soprattutto: votate solo per i politici - indipendentemente da quale partito - che si impegnano per una soluzione reale e mondiale al problema climatico e non nascondetevi dietro le conseguenze negative di una tale politica per l'economia. E sostenere le giovani generazioni. Chiunque faccia finta che ci sia una via d'uscita facile e indolore non merita la tua voce. Abbiamo bisogno di una vera leadership - per intensificare i nostri sforzi, per dire addio al wishful thinking, per porre fine alla tendenza a rinviare e negare le spiacevoli verità. Non si tratta solo di proteggere i nostri portafogli dall'impatto del cambiamento climatico. Riguarda i nostri figli, la nostra specie. E' tutta una cosa.

Sinceramente,

unterschrift-km

Klaus Meitinger caporedattore capo redatto
re

unterschrift-eckes

Moritz Eckes
Editore

Nuovo mondo digitale.

Print Friendly, PDF & Email

Opinionleader Digitale Transformation

"La trasformazione digitale sta cambiando l'economia e la società più drasticamente che mai", afferma Manfred Broy, presidente fondatore del Zentrum Digitalisierung Bayern: "Le piccole e medie imprese devono reagire rapidamente.

Gli effetti drammatici della trasformazione digitale sono facilmente visibili nella lista delle dieci società quotate in borsa più importanti al mondo. Sette di loro sono creature di nuove tecnologie, sei di loro non sono stati nemmeno elencati dieci anni fa. Questo dà un'impressione dell'enorme forza e dell'incredibile velocità di cambiamento.

E' ovvio che le start-up trovano grandi opportunità in un periodo di sconvolgimento come questo. Chiunque abbia le competenze adeguate in materia di digitalizzazione e acquisisca abilmente una delle tante idee imprenditoriali ha buone probabilità di portare al successo un'azienda di nuova costituzione. Ma che dire delle medie imprese e delle imprese a conduzione familiare che hanno avuto successo sul mercato per molti decenni?

Anche in questo caso, ci sono ottimi esempi di aziende che hanno rapidamente fatto amicizia con le possibilità della digitalizzazione: Hanno stabilito nuove forme di vendita, creato modelli di business alternativi che si concentrano meno sulle vendite e più sul "miglior servizio". Ciò che un tempo veniva offerto come prodotto è ora offerto come servizio. Questo crea una maggiore flessibilità per i clienti e allo stesso tempo un flusso di ritorno dei dati di utilizzo alle aziende.

I prodotti possono diventare intelligenti, a partire dall'introduzione delle etichette intelligenti, dall'integrazione di sistemi embedded alla creazione di gemelli digitali. Ciò significa che i clienti possono trovare su Internet i dati sui prodotti che utilizzano e ottenere così informazioni complete su di loro. I cambiamenti e gli ulteriori sviluppi si riflettono anche nella rete. Il risultato è una piattaforma naturale per la comunicazione tra clienti e fornitori.

La digitalizzazione può anche avere una varietà di effetti all'interno delle aziende: Attraverso l'utilizzo di tecniche e metodi di sviluppo virtuale, nella produzione attraverso procedure digitali in produzione come la stampa 3D e la personalizzazione alle esigenze individuali del cliente.Naturalmente anche nella distribuzione attraverso il mirroring nei mondi digitali.

Un compito centrale in questo caso è la creazione di società basate su dati. In sostanza, si tratta di determinare quali dati sono di alto valore per l'azienda. E poi per rispondere alla domanda su come questi dati possono essere determinati, come possono essere gestiti al meglio in digitale, quali relazioni incrociate esistono e come questi dati possono essere utilizzati per nuove forme di gestione e progettazione.

Poiché è necessario acquisire competenze completamente nuove, l'ingresso nella trasformazione digitale non è sempre facile per le medie imprese. Spesso l'organizzazione deve essere cambiata, le responsabilità devono essere completamente riorganizzate. Pertanto, è essenziale costruire l'alfabetizzazione digitale. E capire che questa è la transizione dall'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione non solo come infrastruttura, ma come strumento strategico di sviluppo del business. Ciò richiede collaboratori competenti e determinati ad affrontare i nuovi problemi. E quindi anche una cultura aziendale orientata a queste mutate esigenze. Leadership cooperativa è la parola chiave.

La trasformazione digitale richiede alle imprese di sviluppare una tabella di marcia su misura per le loro esigenze specifiche. Solo allora è possibile almeno una pianificazione approssimativa della trasformazione digitale su un certo numero di anni. Ma è anche importante che le aziende siano consapevoli che qualcosa di così dinamico come la trasformazione digitale può difficilmente essere pianificato nei dettagli nell'arco di diversi anni. Il motto è: Fare un piano, ma essere sempre pronti a cambiarlo in breve tempo, adattarlo alle nuove scoperte e reagire alle opportunità. La digitalizzazione richiede soprattutto un controllo attento e consapevole dell'azienda attraverso lo sfruttamento, da parte di esperti, delle molteplici possibilità offerte dalle nuove tecnologie. ®

Illustrazione: Tom Cool

Energia concentrata.

Print Friendly, PDF & Email

BMZ MK105776 BearbeitetTecnologia del futuro. Sven Bauer, CEO e fondatore del gruppo BMZ, ha trasformato l'azienda di Karlstein am Main nella Bassa Franconia in un attore globale nel settore dell'accumulo di energia. Ora vuole avviare la propria produzione di batterie in Germania per diventare indipendente dai fornitori asiatici.

Il problema del cambiamento climatico sarà affrontato solo se smetteremo di usare combustibili fossili nel prossimo futuro - niente petrolio, niente gas, niente carbone", dice Sven Bauer. Poi si corregge da solo. Parlare di un "problema" è sbagliato. Gli piace di più "sfidare". "Perché la buona notizia è che una vera rivoluzione energetica è possibile. Possiamo decarbonizzare tutti i settori - elettricità, trasporti e calore. Ma per questo abbiamo bisogno di sistemi di immagazzinamento dell'energia, grandi quantità di sistemi di immagazzinamento dell'energia. Ed è qui che entro in gioco io".

Continua a leggere

Indirizzo di pubblicazione

Private Wealth GmbH & Co. KG
Südliche Auffahrtsallee 29
80639 München

I social media

  • Tel.:
    +49 (0) 89 2554 3917
  • Fax:
    +49 (0) 89 2554 2971
  • Email:
    iQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Soziale Medien

         

   email