• Klaus Meitinger

Regali intelligenti.

066 Schenkung Investmentfonds

Un regalo. A partire dal 1° gennaio 2018, nuove norme si applicheranno alla tassazione delle plusvalenze dei fondi di investimento. Chiunque abbia acquistato fondi azionari prima del 01.01.01.2009 può ora utilizzare questi cosiddetti vecchi fondi per un regalo di Natale particolarmente redditizio.

"La nuova legge sull'imposta sugli investimenti apre nel 2018 molte possibilità sorprendenti per la pianificazione fiscale", afferma Stefan Vollherbst, responsabile della filiale di Monaco di Baviera della bei der Privatbank ODDO BHF (patrimonio privato riportato sul numero 03/17). "Il banchiere continua: "Pochissimi sanno, tuttavia, che i proprietari dei cosiddetti vecchi fondi della loro famiglia saranno in grado di assicurarsi un reddito esente da imposte per lungo tempo quest'anno attraverso donazioni mirate".

Coloro che hanno acquistato fondi azionari prima dell'introduzione dell'imposta liberatoria forfettaria alla fine del 2008 potrebbero presumere che gli utili di prezzo di questo investimento sarebbero stati esenti da imposta per tutta l'eternità dopo la scadenza del periodo di speculazione di un anno. Tuttavia - l'eternità dura solo fino alla fine del 2017. Dann fa la nuova conclusione Investmentsteuergesetz con l'impianto miracolosamente esente da imposte.

Indipendentemente dalla data di acquisto, tutti i fondi al 31.12.2017 sono considerati "venduti fittiziamente". Il 01.01.01.2018 saranno "riacquistati fittiziamente". La plusvalenza "fittizia" realizzata dai vecchi fondi rimarrà in realtà esente da imposte. Tuttavia, ciò non vale più per gli utili futuri.

In realta', e' uno scandalo. Dopo tutto, molti investitori si sono affidati al fatto che il regolamento del 2008 sarebbe durato nel tempo. Per attenuare questo evidente svantaggio, il legislatore concede un'indennità di 100000 euro per i futuri introiti di questi fondi. Le imposte diventano esigibili solo oltre tale importo.

"Esattamente qui può essere impostato, erklärt Vollherbst: se le vecchie porzioni di fondo sono nel deposito e questi sono dati via ancora prima della fine dell'anno ai membri della famiglia, il nuovo importo esente di 100000 euro si sviluppa con ogni presentato uno.

Il banchiere lo illustra con un esempio: "Un genitore dà ai suoi due figli vecchie quote di fondi del valore di 400.000 euro ciascuno, vale a dire esattamente la deduzione per l'imposta sulle donazioni. Per entrambi i bambini, l'aumento di valore a partire dal 2018 è ora esente da imposte per un importo di 100.000 euro. A livello familiare, l'assegno è triplicato da 100.000 a 300.000".

È importante notare che questo sgravio fiscale non viene trattenuto dalla banca, ma dall'ufficio delle imposte. "Le banche detraggono prima le imposte sulle plusvalenze. I clienti dovranno poi riottenerli tramite la dichiarazione dei redditi".

Come particolare "delicatezza", spiega ancora Vollherbst, questa donazione potrebbe essere fatta anche ad un cosiddetto "Und-Depot" - in cui sono annotati il donatore e il donatario. "Per accordo, il deposito appartiene esclusivamente al donatario, ma il donatore può impedire che le quote del fondo siano vendute in una fase iniziale. Dopo tutto, essi sono destinati a servire l'accumulo a lungo termine di attività al fine di utilizzare appieno le quote create", sottolinea il banchiere. Ha senso che il destinatario del regalo, che è maggiorenne, conferisca al donatore una procura.

Quest'idea ora può essere ulteriormente sviluppata. I membri della famiglia comprendono anche coniugi o fidanzati, parenti e suoceri della linea retta, (a metà) fratelli e sorelle, nipoti, nipoti, zii e zie, nonché genitori adottivi e figli.

Per questi gruppi di persone, le indennità della Schenkungen variano tra i 20000 e i 500000 euro. "Teoricamente, un portafoglio di vecchi fondi può essere distribuito esente da imposte a un gran numero di beneficiari. All'interno della famiglia poi un multiplo a future quote gratuite è generato, conclude l'autunno completo, l'argomento imposte sui rendimenti in conto capitale è quindi comunque quasi per l'eternità fuori dal tavolo;

®

Autore: Klaus Meitinger

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media