Editoriale

  • Klaus Meitinger

Decisioni direzionali.

thumb Editorial

Cari lettori,

Nei prossimi mesi, probabilmente faremo grandi passi indietro verso la normalità, grazie alla vaccinazione in Europa. Questo è meraviglioso. Allo stesso tempo, però, è giunto il momento di una riflessione fondamentale - sul ruolo dello Stato, sulla politica economica e sulla politica monetaria. Si tratta di uscire dalla modalità di emergenza.

Non c'è dubbio. Quando i disastri colpiscono, lo Stato viene chiamato in causa. Dopo di che, dovrebbe ritirarsi. Attualmente, la discussione è esattamente l'opposto. Lo stato padre dovrebbe fornire salari più alti, più sicurezza sociale, più regolamentazione, più giustizia e più prosperità. La responsabilità individuale, la concorrenza e l'economia di mercato sono scritte in piccolo in questo momento. È questo che vogliamo? Le storie in questo numero sottolineano che l'innovazione è fatta dagli imprenditori - non dai funzionari pubblici.

Siamo anche a un bivio cruciale nella politica monetaria. Nei prossimi due anni, quasi tutti gli economisti prevedono che l'Europa vivrà un boom economico con tassi di crescita nominale tra il cinque e il sette per cento. Dovrebbe essere ovvio a tutti che i tassi di interesse zero o addirittura negativi non sono appropriati in un tale ambiente.

Vediamo due possibili direzioni. Uno è il percorso di aumento graduale dei tassi d'interesse. La fonte infinita di denaro sarebbe una bolla meno forte. I sovrani dovrebbero essere solidi e pagare tassi d'interesse un po' più alti sulla piccola parte del loro debito che è in grado di rifinanziare. E la festa in beni reali sarebbe probabilmente finita. Potrebbe essere sgradevole. Ma gli investitori e i bilanci governativi potrebbero sopportarlo. L'alternativa è mantenere la politica dei tassi d'interesse negativi "per non mettere in pericolo la ripresa economica". La BCE dovrebbe allora probabilmente acquistare tutte le obbligazioni e abolire del tutto il meccanismo di controllo dei tassi d'interesse. I governi avrebbero un capitale infinito per finanziare "più governo" e alimentare ulteriormente la crescita. L'acquisto di beni reali a credito sarebbe ancora più attraente. I boom economici e dei beni reali accelererebbero fino a .... .

Sospettavamo tutti da tempo che questo non sarebbe andato bene. Forse ora arriva l'ultima possibilità per la BCE di assicurare la stabilità monetaria a lungo termine. Siamo curiosi. Poiché le strategie d'investimento differiscono in ogni scenario e possono cambiare molto rapidamente, commenteremo regolarmente su www.private-wealth.de. Basta iscriversi.

Cordiali saluti

Klaus Meitinger Moritz Eckes
Editor in Chief Publisher

  • Klaus Meitinger

Tempi insicuri.

thumb EditorialGentili lettori,
Alla ricchezza privata, il nostro obiettivo è quello di presentare agli investitori e agli imprenditori sulla nostra homepage solo informazioni di grande rilevanza per questo gruppo target.
Per sostenervi nelle vostre decisioni di investimento in questi tempi turbolenti, pubblichiamo, ad esempio, i risultati di modelli che non troverete da nessun'altra parte.
Finora questo ha portato un reale valore aggiunto. Ad esempio, il sismografo del mercato dei capitali - di cui pubblichiamo regolarmente i risultati - ha consigliato una massiccia riduzione dell'allocazione azionaria quando il 10 marzo il DAX si è attestato a 11.000 punti.
Ora siamo in costante contatto con la nostra rete per trovare il momento giusto per il vostro rientro in borsa.

Per sapere esattamente come funzionano questi modelli, leggere "Valuables from the network" dopo la registrazione e selezionare l'articolo: Model Check.
Ci auguriamo che questo possa fornirvi ispirazione e orientamento.

Cordialmente


Klaus Meitinger     Moritz Eckes
Capo redattore      Editore

  • Klaus Meitinger, Moritz Eckes

La memoria dei valori finali.

thumb Editorial

Cari lettori,

cosa mantiene il suo valore? La questione non riguarda solo la nostra rete, ma è stata onnipresente anche al round di Lerbach. I grandi Stati hanno apparentemente superato il "punto di non ritorno" a causa delle misure di salvataggio della Corona, fino a cui sono riusciti a controllare il loro onere del debito senza il finanziamento delle banche centrali. Così le banche centrali continueranno (devono) a incanalare il denaro nel ciclo. Se la massa monetaria aumenta ora molto più rapidamente della quantità di beni, i beni finanziari - obbligazioni, denaro contante, saldi dei conti - a un certo punto non diventeranno relativamente meno preziosi?

La funzione centrale del denaro - oltre alla sua capacità di mezzo di pagamento e di unità di conto - è quella di riserva di valore. Se in passato è stato minacciato, i cittadini del paese interessato hanno scambiato i loro capitali con denaro migliore. Nell'ultimo secolo, questo era di solito il dollaro americano. Oggi la situazione è fondamentalmente diversa. Le principali valute - dollaro, euro, yen - sono in pericolo. Tra loro c'è un equilibrio di giganti esitanti. Non c'è possibilità di nascondersi lì.

Il volo verso i beni immobili, la terra o l'oro è considerato la migliore via d'uscita. Ma anche questo ha le sue insidie. Tutti questi beni sono sotto l'influenza di uno stato in difficoltà. I loro beni possono essere proibiti o tassati a piacimento. Forse questo spiega il recente aumento del prezzo del Bitcoin. Solo che - finché la sua posizione di memorizzazione può essere violata, non è sicura. L'ultima riserva di valore per noi rimane quindi una partecipazione all'imprenditoria globale - chiamiamola la quota mondiale. Poiché queste aziende forniscono prodotti e servizi necessari, dovrebbero essere redditizie a lungo termine. Il loro ruolo di datori di lavoro li protegge anche dall'intervento dello Stato e le loro partecipazioni da un'eccessiva tassazione.

Tenerlo presente è particolarmente importante oggi. I prossimi sei mesi potrebbero essere turbolenti sui mercati azionari. In caso di un ulteriore significativo calo dei prezzi delle azioni in vista dell'aumento del numero di infezioni e di un blocco più severo, è importante mantenere i nervi saldi. E per sfruttare le opportunità di ricostituire la memoria di valore. Perché quanto più difficile diventa la situazione economica, tanto più estesi diventano i pacchetti di salvataggio del governo e i finanziamenti della banca centrale. E più carta moneta ci sarà rispetto alle aziende e ai loro prodotti. A lungo termine, le azioni globali potrebbero quindi diventare molto scarse - e di conseguenza costose.

Rimanete coraggiosi e fiduciosi di

Klaus Meitinger Moritz Eckes
Editore capo editore

  • Klaus Meitinger

Uno sguardo intrepido agli anni 2020.

Cari lettori,

tra qualche settimana iniziera' il nuovo decennio. L'ultimo decennio è stato plasmato dalla scomparsa dei tassi di interesse, dall'eccellente performance del mercato azionario statunitense e dal riconoscimento che il mondo ha un problema reale con i cambiamenti climatici. Questo è il punto di partenza per una riflessione strategica sul 2020.

Pensando al futuro, il riscaldamento globale rimarrà la più grande sfida socio-politica. Vediamo una speranza realistica a metà strada nella "profezia che sconfigge se stessa". Se il medico polmonare dice al fumatore a catena: "Morirai all'età di 50 anni", questo potrebbe scuotere il fumatore a tal punto che smette radicalmente di fumare - e compie 70 anni. Solo così forse ci sarà ancora la possibilità di confutare la terribile e corretta previsione di una crisi climatica. Tuttavia, il prezzo del CO 2 dovrebbe ora essere drasticamente aumentato molto rapidamente. Solo così sarà possibile implementare economicamente le soluzioni tecnologiche già esistenti su scala globale (vedi pagina 32 e segg.).

Per gli investitori, la fine del tasso di interesse è la nuova data più importante. Il nostro gruppo di esperti - la tavola rotonda di Lerbach - è convinto che questa situazione non cambierà nel prossimo decennio. Ora che le obbligazioni e gli immobili lo riflettono già nei prezzi, l'ultimo candidato a una rivalutazione completa è l'ampio mercato azionario. Tuttavia, i timori di recessione e di crollo dei guadagni si oppongono attualmente (pag. 42 e segg.). Questo può portare di nuovo a turbolenze. Queste sarebbero opportunità di acquisto. È anche interessante notare che in passato i migliori mercati di un decennio nel prossimo non erano di solito più in testa alla classifica. Se così fosse, il prossimo decennio non potrebbe appartenere a Wall Street, ma ai mercati emergenti e di frontiera (pagg. 48 e 88).

La nostra casa editrice si riposizionerà anche in futuro. A partire dal prossimo anno, presenteremo le nuove idee, le strategie e le storie della rete sulla nostra homepage (www.private-wealth.de) due o tre volte alla settimana, ampliando così massicciamente il nostro reporting online. Tuttavia, continua a valere quanto segue: il patrimonio privato è una piattaforma curata. Il contenuto deve avere una reale rilevanza per gli imprenditori e gli investitori. Naturalmente questo è gratuito per voi come abbonati. Saremmo molto lieti se ci accompagnate in questo percorso e visitate regolarmente la nostra homepage.

Sinceramente,

unterschrift-km

Klaus Meitinger caporedattore capo redatto
re

unterschrift-eckes

Moritz Eckes
Editore

  • Klaus Meitinger, Moritz Eckes

Il coraggio. Fiducia. Fiducia.

thumb Editorial

Cari lettori,

Naturalmente i prossimi mesi saranno difficili. Non c'è dubbio. Ma non abbiamo l'impressione che le aziende a conduzione familiare stiano emergendo dalla nostra rete. Al contrario. Sentiamo frasi come: Prendetevi la responsabilità, decidetevi, seguite il vostro esempio. È fantastico il modo in cui i dipendenti vanno avanti in questa situazione. Ora più che mai invece di sì, ma. Il fatto che tutto ciò che è secondario è ormai relegato in secondo piano e conta solo la sopravvivenza dell'azienda e i posti di lavoro, fa emergere il meglio di noi. E: L'abbiamo già sperimentato dodici anni fa. Ora arriva la grande opportunità di guadagnare quote di mercato. Il veloce mangia il lento. E i coraggiosi mangiano lo scoraggiato. No, non siamo preoccupati per gli imprenditori del nostro Paese.

Altrettanto emozionante è oggi il tema degli investimenti di capitale. Naturalmente, anche i membri della nostra rete sono stati inizialmente scioccati quando i prezzi sono scesi verticalmente a marzo. Nel frattempo, però, la situazione è cambiata radicalmente. Ora si stanno sondando le possibilità: Nei prossimi mesi, è probabile che si presentino delle opportunità, poiché si presentano al massimo una volta ogni dieci anni. Questo sarà un grande momento per gli investitori. Abbiamo delineato per voi le linee guida in merito nella storia di copertina a partire da pagina 44. I dettagli aggiornati si trovano regolarmente sulla nostra homepage (www.private-wealth.de).

La nostra maggiore preoccupazione è che la crisi sia strumentalizzata dai populisti. Ci sono già proteste che il governo federale ha reagito in modo troppo drastico, danneggiando l'economia senza motivo. Le cifre mostrano che la mortalità non è aumentata affatto. Ci chiediamo cosa accadrà se in futuro la disoccupazione e i fallimenti aumenteranno drasticamente. Nassim Taleb ha formulato alcuni saggi pensieri nel suo libro "Il Cigno Nero" 13 anni fa. In poche parole: Supponiamo che i politici con coraggio, cervello e lungimiranza avrebbero approvato una legge che richiede porte a prova di proiettile e permanentemente chiuse a chiave su tutte le cabine di pilotaggio degli aerei a partire dal 10 settembre 2001. Avrebbe certamente impedito quello che è successo l'11 settembre. Solo - nessun monumento sarebbe stato eretto a queste persone. Il pubblico, che vedrebbe che il provvedimento è del tutto inutile e uno spreco di denaro, potrebbe addirittura espellerlo dall'incarico.

Se si arriva a questo punto, dobbiamo combatterlo. Rimanete coraggiosi e fiduciosi!

Cordiali saluti,


Klaus Meitinger Moritz Eckes caporedattore editore capo editore

  • Klaus Meitinger

Ora si tratta dell'intera faccenda.

Venerdì dopo venerdì, alunni e studenti di tutto il mondo, ispirati dalla svedese Greta Thunberg, scenderanno in piazza per lottare per un futuro in cui il riscaldamento globale sarà limitato a due gradi, meglio ancora a 1,5 gradi.

A differenza di molti "professionisti della politica", la giovane generazione ha capito esattamente ciò che deve essere fatto. Si tratta di una drastica riduzione dei consumi e di un'equa ripartizione globale degli oneri. Soprattutto, dobbiamo garantire che il 98 per cento delle riserve di combustibili fossili rimanga nel suolo. Altrimenti non servirà a nulla se salviamo qui in Europa (pagina 114 dell'edizione cartacea). I paesi industrializzati dovranno pagare tanto per questo quanto per la conservazione del pozzo di CO2 nella foresta pluviale. Come questo dovrebbe funzionare in un mondo che è focalizzato sulla crescita e sempre più nazionalista nel suo pensiero è ancora un mistero per noi. Possiamo davvero farlo?

Soprattutto quando siamo disperati, le storie di imprenditori che devono il loro successo alle innovazioni sostenibili sono incoraggianti (pag. 114). Siamo stati particolarmente elettrizzati dai grandi progressi compiuti nella fusione nucleare. Questa è una vera speranza per un'energia infinita e rispettosa dell'ambiente (pagina 94). E' frustrante, tuttavia, che il mondo non abbia riunito tutte le sue capacità di ricerca per aiutare questa tecnologia a raggiungere la sua svolta.

Cosa puoi fare da solo? Il capitale deve fare pressione. Chiedete al vostro consulente d'investimento di investire il vostro denaro solo in modo sostenibile e nell'ottica del cambiamento climatico (pagina 52 dell'edizione cartacea). Come filantropi, assicuratevi che i vostri sforzi inneschino un effetto domino (pagina 80 dell'edizione cartacea). E quando ti godi la tua prosperità guadagnata duramente, puoi compensare l'eventuale maggiore impronta di CO2 che potrebbe essere stata creata su Atmosfair o altre piattaforme.

Ma soprattutto: votate solo per i politici - indipendentemente da quale partito - che si impegnano per una soluzione reale e mondiale al problema climatico e non nascondetevi dietro le conseguenze negative di una tale politica per l'economia. E sostenere le giovani generazioni. Chiunque faccia finta che ci sia una via d'uscita facile e indolore non merita la tua voce. Abbiamo bisogno di una vera leadership - per intensificare i nostri sforzi, per dire addio al wishful thinking, per porre fine alla tendenza a rinviare e negare le spiacevoli verità. Non si tratta solo di proteggere i nostri portafogli dall'impatto del cambiamento climatico. Riguarda i nostri figli, la nostra specie. E' tutta una cosa.

Sinceramente,

unterschrift-km

Klaus Meitinger caporedattore capo redatto
re

unterschrift-eckes

Moritz Eckes
Editore

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media