• Jennifer Bligh

Il risparmiatore di energia.

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

Stiebel EltronTheodor Stiebel fondò una piccola fabbrica di riscaldatori a immersione a Berlino nel 1924 - era spinto a sviluppare prodotti a basso consumo energetico. Oggi, l'azienda ha più di 3700 dipendenti e un fatturato di più di 500 milioni di euro. E l'efficienza energetica è l'essenza del suo marchio.

Era il 1923, quando l'ingegnere di Braunschweig cercava un'alternativa alle caldaie a immersione a pistone, soggette a errori. La sua soluzione è un pratico apparecchio con un cilindro cavo a forma di anello e uno spessore di parete di tre millimetri. Il vantaggio: questo piccolo riscaldatore a immersione si riscalda rapidamente e si raffredda di nuovo rapidamente, risparmiando così energia.

Theodor chiama il dispositivo un riscaldatore ad immersione anulare e chiede a suo zio Carl se può produrre alcuni modelli per lui. Carl Reese possiede un'azienda metallurgica in Bassa Sassonia. Naturalmente vuole aiutare suo nipote di 27 anni. Si rende anche conto: il dispositivo è semplicemente buono. Così buono, infatti, che lo presentarono insieme alla Fiera di Primavera di Lipsia nel 1924 e ricevettero i primi 100 ordini, che Carl riempì immediatamente. Il fiero prezzo di vendita per riscaldatore a immersione era di tre Reichsmark, che oggi equivale a poco meno di dodici euro.

La stessa primavera, Theodor Stiebel fonda la sua azienda, "ELTRON Dr. Theodor Stiebel", nel cortile di Reichenberger Strasse 143 a Berlino-Kreuzberg. Il semplice logo con il nome tra due barre rosse è stato disegnato da suo cugino Paul Reese. Il capitale iniziale di 20.000 Reichsmark venne dai suoi due zii, Carl Reese e l'albergatore di Amburgo Hermann Stiebel. Le persone si aiutano a vicenda all'interno della famiglia.

Theodor assume dieci dipendenti. Dal 1925 produce lui stesso i riscaldatori a immersione ad anello. Entro un anno la produzione salta a 60.000 unità. Stiebel affitta altre stanze. Nel 1927 ha già 26 dipendenti e raggiunge un fatturato annuo di 184745 Reichsmark. Esporta i primi riscaldatori a immersione in Australia, India, Cina e Sud America, e fonda filiali a Londra e Zurigo.

Theodor ora pensa a come riscaldare più acqua in modo migliore. All'inizio del 1928, presenta il suo primo piccolo scaldabagno istantaneo da 1000 watt. Acqua calda quando serve - questo è rivoluzionario. Subito, la produzione annuale è di 35500 unità. L'uomo d'affari e inventore Stiebel è soddisfatto: Vuole sviluppare ulteriormente la tecnologia a due stadi con cui viene riscaldata l'acqua.

Theodor sposa il suo socio Gustel nel 1930, ma lavora praticamente 24 ore su 24: nel 1931 lancia un serbatoio di stoccaggio con una capacità di tre litri, e negli anni successivi aggiunge serbatoi di trabocco, di alta pressione e di acqua bollente con capacità fino a 600 litri.

Nel 1932 aveva già 150 dipendenti e un fatturato annuo di un milione di Reichsmark. Il suo motto: i nostri prodotti devono essere efficienti dal punto di vista energetico. Nel 1938, aveva richiesto 35 brevetti tedeschi e dodici internazionali e alla fine dell'anno aveva 208.000 riscaldatori a immersione, 40.50 scaldabagni e 620 apparecchi per l'acqua bollente. Nel 1939, 350 dipendenti generano un fatturato annuo di 3,2 milioni di Reichsmark. Durante la seconda guerra mondiale la fabbrica di Berlino viene distrutta, Stiebel sposta la produzione a Holzminden in Bassa Sassonia e non produce più apparecchi ad acqua calda fino al 1946. Per allora è già divorziato. Nel 1947 si sposa per la seconda volta. Con Margret ha tre figli, la figlia Angelika e i figli Frank e Ulrich. Anche gli affari vanno bene per l'imprenditore: lo scaldabagno istantaneo Stiebel-Eltron diventa sinonimo di un bagno moderno. Nel 1950 Theodor Stiebel decide di adottare un nome più moderno per l'azienda, che d'ora in poi si chiamerà Stiebel Eltron.

Al mondo esterno tutto sembra a posto, eppure Theodor Stiebel si toglie la vita all'età di 66 anni. Nel 1960 i suoi figli Frank e Ulrich ereditano ciascuno la metà dell'azienda con i 160 brevetti del padre. Nel 1976, l'azienda inizia a sviluppare dispositivi per l'utilizzo di energie rinnovabili. Nel 2013 Ulrich Stiebel fonda la Fondazione Famiglia Stiebel e vi trasferisce la sua quota. Oggi, l'attività operativa della GmbH è gestita da due amministratori delegati. Nel 2017, l'azienda sfonda la soglia dei 500 milioni di euro e ora produce anche accumulatori notturni, pompe di calore e sistemi solari. Theodor Stiebel avrebbe voluto che la sua azienda seguisse costantemente la sua filosofia: produrre tecnologia ecologica ed efficiente. ®

Autore: Jennifer Bligh

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media