• Klaus Meitinger

Elezioni nel Regno Unito - segnale positivo per le azioni britanniche

Print Friendly, PDF & Email

Cari lettori,

Il partito conservatore di Boris Johnson ha vinto la maggioranza assoluta nel parlamento britannico. Ciò ha reso più prevedibile uno dei rischi fondamentali degli ultimi mesi. La Camera dei Comuni adotterà rapidamente le leggi necessarie per il ritiro della Gran Bretagna dall'UE il 31 gennaio. Ciò che viene dopo il 31 gennaio 2020, tuttavia, è meno chiaro. E' qui che iniziano gli accordi commerciali duri e probabilmente lunghi con l'Unione europea.

Il Lerbach Round è quindi diviso anche per quanto riguarda l'impatto delle elezioni sul modo in cui sarà fatto il futuro Brexit. La metà degli esperti si aspetta ora una maggiore probabilità di un Brexit morbido. Dopo tutto, Boris Johnson potrebbe ora facilmente ottenere l'accordo di ritiro negoziato con l'Unione europea attraverso la Camera dei Comuni a gennaio. Il Parlamento europeo dovrebbe quindi dare il suo parere conforme. Ma probabilmente si tratta solo di una questione pro forma.

Tuttavia, il 50% degli esperti è più scettico. Essi sottolineano che i responsabili politici dell'Unione europea potrebbero essere di nuovo un po' più duri. Per la loro concessione negli ultimi mesi si basava probabilmente sulla speranza che la Gran Bretagna decidesse di rimanere nell'Unione europea. E poiché Boris Johnson con la sua comoda maggioranza nella parte posteriore può ora apparire ancora più sicuro di sé, il rischio di un Brexit duro aumenta addirittura.

I professionisti, invece, sono d'accordo sugli effetti a breve termine sui mercati dei capitali. La sterlina britannica è ora vista più positivamente nei confronti dell'euro. E il rally sul mercato azionario britannico, iniziato dopo le elezioni, dovrebbe continuare. Gli esperti sottolineano che il lungo periodo di incertezza ha portato a valutazioni azionarie britanniche di 30 anni più basse rispetto ad altri mercati. Dal 2016, le azioni britanniche hanno chiaramente perso il favore degli investitori internazionali. Questo potrebbe cambiare di nuovo lentamente.

Gli esperti considerano ora particolarmente positive le prospettive nel settore automobilistico e bancario, nonché per le piccole e medie imprese con una focalizzazione nazionale. I perdenti sono il settore sanitario e l'industria farmaceutica.

Klaus Meitinger

Nota: nonostante l'accurata selezione delle fonti, non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza del contenuto. Le informazioni fornite nel patrimonio privato hanno solo scopo informativo e non costituiscono un invito all'acquisto o alla vendita di titoli.

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media