• Klaus Meitinger

"Non una nuvola nel cielo di Wall Street."

Seismograph Sept 17

Cari lettori,

Da gennaio, il sismografo del mercato dei capitali del team del professor Rudi Zagst dell'Università Tecnica di Monaco di Baviera segnala un mercato tranquillo e in crescita a Wall Street. Ora l'indicatore ha stabilito un nuovo record. Il sistema di allerta precoce per gli investitori azionari non è mai stato così positivo come in ottobre.

Come sapete, gli scienziati distinguono tra tre fasi del mercato azionario statunitense: "verde" (mercato tranquillo = comprare), "giallo" (mercato turbolento con aspettativa positiva = investire, ma con copertura) e "rosso" (mercato turbolento con aspettativa negativa = non investire).

Attualmente, la probabilità di un mercato azionario statunitense calmo e positivo è salita al 97%. La probabilità di un mercato turbolento e volatile con un trend positivo ("giallo") è scesa al 2%. E - cosa particolarmente importante - la probabilità di un mercato orso ("rosso") è ora scesa appena sotto l'uno per cento (grafico sotto).

Conclusione:

Il sismografo segnala un trend positivo a Wall Street nel prossimo mese. Poiché il mercato azionario statunitense indica generalmente l'andamento dei mercati azionari mondiali, la dichiarazione del sismografo sostiene l'orientamento ottimistico dell'indicatore del mercato azionario privato. Sebbene le azioni tedesche siano molto apprezzate, il modello propone da tempo una quota azionaria pari al 60% della quota appropriata di azioni identificata individualmente.

Sinceramente,

vostro

Klaus Meitinger

Nota: nonostante l'accurata selezione delle fonti, non si assume alcuna responsabilità per l'accuratezza del contenuto. Le informazioni fornite nel patrimonio privato hanno solo scopo informativo e non costituiscono un invito all'acquisto o alla vendita di titoli.

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media