Economia e onore!

Print Friendly, PDF & Email

Una lettera di.... Rudolf X. Ruter. L'esperto di sostenibilità e corporate governance è convinto che credibilità e reputazione siano la valuta del nostro futuro.

Nonostante il comportamento scorretto di Volkswagen, Deutsche Bank e DFB/Fifa (per citare solo tre nomi concreti), attualmente molto discusso in Germania, sono convinto che la rispettabilità sia ancora diffusa nell'economia tedesca. Sempre più e soprattutto i manager più giovani si stanno impegnando in un chiaro orientamento al senso e al valore e si dicono addio a arroganza, avarizia, indulgenza, rabbia, gola, gola, invidia e inerzia al cambiamento.

Ho l'impressione che una gestione aziendale trasparente, responsabile e sostenibile stia diventando sempre più importante per la società. Anche il numero di rispettabili comitati di vigilanza e di consulenza tedeschi all'interno delle diverse migliaia di membri di tutti gli organi di vigilanza è in continua crescita. Soprattutto le imprese familiari tradizionali sono da secoli un buon esempio. Già nel 1921, Robert Bosch (1861-1942) considerava la responsabilità aziendale non come una fine, ma come una condizione dell'attività economica: "È meglio perdere soldi che avere fiducia. L'inviolabilità delle mie promesse, la fiducia nel valore dei miei beni e nella mia parola era sempre più alta di un guadagno temporaneo per me".

Il ruolo dell'Organismo di Vigilanza e la sua rispettabilità personale stanno diventando sempre più importanti per garantire che le aziende continuino ad agire in conformità a questo standard.

Il consiglio di vigilanza dell'onorevole parlamentare è responsabile della nomina, della supervisione e della consulenza del consiglio di amministrazione. Potrebbe dover intervenire nelle sue decisioni rifiutando il proprio consenso alle transazioni a vantaggio della società. Attraverso un continuo processo di sviluppo e formazione, assicura che tutti gli stakeholder accettino il senso dello scopo e dei valori dell'azienda, garantendo così un'azienda "etica".

Il rispettabile consiglio di sorveglianza consente ad altri - i suoi azionisti, i suoi colleghi, il management, i dipendenti - di plasmare con successo il futuro dell'azienda preservando ciò che è stato provato e testato. Le modifiche necessarie vengono adattate in modo tale che l'azienda mantiene il suo potere creativo durante e dopo le modifiche e si sviluppa ulteriormente.

Naturalmente, l'Organismo di vigilanza non sempre ha la risposta giusta. Ma può chiedere. Quando si tratta di porre le domande giuste, ogni singolo membro dell'Organismo di Vigilanza viene contestato.

Le discussioni in corso e gli sviluppi indesiderati dimostrano quanto sia importante per le organizzazioni e le aziende agire secondo il principio del rispettabile uomo d'affari, la stretta di mano, lo sguardo dritto e profondo negli occhi dei nostri partner contrattuali. L'onorevole Consiglio di sorveglianza esige questi valori e le linee guida di una gestione aziendale sostenibile e a lungo termine e ne garantisce l'ancoraggio nell'attività quotidiana.

Ciascun membro dell'Organismo di Vigilanza è personalmente responsabile dell'efficace ed efficiente monitoraggio e consulenza della Società. Questo è l'unico modo in cui l'Organismo di Vigilanza può svolgere il suo duplice ruolo di controllore e di consulente.

Gli onesti consigli di vigilanza sono prudenti e volitivi, cauti e senza paura. Fanno quello che deve essere fatto. Non solo hanno una forte volontà di prendere decisioni, ma si assumono anche la responsabilità imprenditoriale e sociale. Vivono secondo la massima di non assumersi mai rischi che nel peggiore dei casi sono solo "liquidati" a spese degli altri, ma al massimo a proprie spese a spese del proprio patrimonio imprenditoriale - anche come azienda rilevante per il sistema. Gli onorevoli membri del consiglio di sorveglianza sono onesti e affidabili.

Gli organi di vigilanza che soddisfano i requisiti richiesti sono sempre un esempio brillante e indipendente sotto tutti gli aspetti. Hai il coraggio di affrontare i problemi di sviluppo delle imprese. E sono in grado di mettere alla prova se stessi e le loro precedenti decisioni. Come ha riconosciuto il drammaturgo tedesco Christian Friedrich Hebbel (1813-1863): "Spesso ci vuole più coraggio per cambiare idea che rimanere fedeli ad essa.

Pin It

Indirizzo di pubblicazione

Private Wealth GmbH & Co. KG
Montenstrasse 9
80639 München

I social media

  • Tel.:
    +49 (0) 89 2554 3917
  • Fax:
    +49 (0) 89 2554 2971
  • Email:
    iQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Soziale Medien

         

   email