Benvenuti in paradiso.

Print Friendly, PDF & Email

MMT AdobeStock 71362907

La moderna teoria monetaria. Se lo stato volesse spendere di più per stabilizzare l'economia, potrebbe semplicemente stampare denaro - almeno questa è la teoria monetaria "moderna". Un mondo senza recessione è davvero concepibile? Ciò che gli investitori dovrebbero considerare.

Solo nove anni fa gli economisti statunitensi Reinhart e Rogoff hanno scandagliato i limiti del deficit statale. Se il debito ha superato un certo limite rispetto a zum Sozialprodukt, sarà zum Wachstumshemmnis. La fiducia nei mercati finanziari viene minata, con il conseguente aumento dei tassi d'interesse e l'esclusione degli investimenti privati.

La neve di ieri. Oggi la "Teoria moderna del denaro" sta facendo il giro di visite. La loro dichiarazione principale: i disavanzi pubblici non sono affatto un problema - almeno non per alcuni paesi.

L'idea di una "moderna teoria monetaria" (MMT) è attribuita all'economista australiano Bill Mitchell. Già negli anni '90, egli sosteneva che un paese che potesse indebitarsi nella propria moneta non avrebbe mai avuto problemi di pagamento e quindi non avrebbe dovuto preoccuparsi dei disavanzi. Al contrario, un bilancio in pareggio è addirittura irresponsabile nei periodi di debolezza economica. La politica fiscale, quindi il pensiero, deve essere soprattutto opportuna. E lo scopo della politica è la piena occupazione e non un bilancio statale in pareggio.

Finora, l'influenza disciplinante dei mercati obbligazionari ha sempre ostacolato l'attuazione di tali idee. Se gli investitori fossero disposti a prestare denaro ai governi a tempo indeterminato. E in caso affermativo, non chiederanno tassi d'interesse che soffocherebbero la ripresa economica?

Il trucco: le banche centrali non sono indipendenti in questa costruzione, ma fanno parte del settore pubblico. Lo finanzia secondo le sue esigenze e fissa l'interesse in ogni caso - preferibilmente a zero.

Benvenuti in paradiso - in un mondo in cui lo stato ha un capitale illimitato disponibile per investimenti o garanzie di lavoro. E che puo' cosi' garantire un'eterna ripresa.

Alcuni esperti, tuttavia, non sono del tutto convinti di questa idea. L'amministratore delegato di Blackrock, Larry Fink, li chiama "spazzatura"? L'ex Segretario del Tesoro americano Larry Summers pensa che sia "ingannevole"? E il presidente della Fed Jerome Powell per "semplicemente sbagliato"?

Il nocciolo della critica è la questione di come una tale politica influenzerebbe i prezzi e i tassi di cambio. La fine dell'indipendenza della banca centrale non sarebbe anche la fine della fiducia in una valuta e l'inizio di una nuova era di inflazione?

I sostenitori del MMT si riferiscono all'esempio del Giappone, dove questa logica ortodossa ha da tempo cessato di essere applicata. Dal 1994, il debito dello Stato è passato dal 70 al 250 per cento del prodotto nazionale. Negli ultimi dieci anni, questo è stato finanziato in misura crescente dalla banca centrale. La Bank of Japan è attualmente (quasi) l'unico acquirente di titoli di Stato giapponesi di nuova emissione. Attualmente possiede circa il 42% di tutti i titoli di Stato e ha cementato i tassi di interesse a zero.

In Giappone, il MMT è già in fase di attuazione. Tuttavia, lo yen è forte e non ci sono segni di inflazione. Anche questo pericolo è sopravvalutato, dicono i sostenitori della nuova teoria. Essi sottolineano che lo Stato potrebbe aumentare massicciamente le tasse ai primi segnali di inflazione emergente per ridurre la domanda.

Manca però la prova che i politici si comporterebbero effettivamente in questo modo. In passato, l'inflazione e le crisi monetarie sono state causate principalmente dalla perdita di fiducia dei cittadini nella propria moneta.Kapitalflucht ha avuto inizio. La valuta si è deprezzata. I prezzi all'importazione sono aumentati.Gli E sono arrivati all'inflazione importata. La fiducia nella valuta ha continuato a diminuire .... - forse il Giappone deve ancora arrivare.

La tesi di base del MMT, secondo la quale un paese che è indebitato solo nella propria valuta non può mai diventare insolvente, può essere corretta. La perdita di fiducia, le turbolenze dei tassi di cambio e l'inflazione sono tuttavia ipotizzabili.

Per gli investitori è interessante che die MMMT fa jetzt Furore. Gli Stati Uniti hanno un deficit di bilancio di oltre il quattro per cento, anche se c'è quasi piena occupazione. E i candidati presidenziali per le elezioni del 2020 si stanno già posizionando con nuovi programmi di spesa. Anche la politica fiscale è stata allentata per la prima volta nella zona euro. Il desiderio di disavanzi più elevati è al centro della controversia tra l'Italia e l'Unione europea. Partecipa anche alle proteste dei giubbotti gialli in Francia.

Questa è la base intellettuale per una nuova politica economica? Che la chiamiamo MMT o meno, è possibile che venga perseguita una politica fiscale espansiva e che venga mantenuta una politica monetaria flessibile", riflette Mark Häfele, CIO di UBS. Ciò potrebbe prolungare ulteriormente il ciclo economico e mantenere il rally delle attività più rischiose.

Ma poiché nessuno sa cosa accadrà una volta che il fantasma è uscito dalla bottiglia, è importante monitorare attentamente i tassi di inflazione. "E a lungo termine", conclude Häfele, "sarà tanto più importante diversificarsi in altre regioni del mondo dove si perseguono politiche diverse". ®

––––––––––––––––––––––––––––

Pro e contro della moderna teoria monetaria.

Benvenuti in Paradiso

// Una volta che i governi hanno rimosso le pastoie del deficit financing, si può immaginare un mondo in cui i cicli economici tradizionali non hanno più luogo. Poiché la politica fiscale funziona più rapidamente e più direttamente della politica monetaria, diventa più facile orientare il cammino dell'economia.

// 02. soprattutto in Europa, molti economisti stanno pensando a quali opzioni ha ancora la politica economica in caso di recessione. MMT è la risposta.

// 03. Ci attendono grandi sfide. In particolare, l'adattamento ai cambiamenti climatici richiederà enormi investimenti pubblici. Non solo il cambiamento strutturale verso un'economia senza emissioni di CO2 deve essere sostenuto.Gleichzeitig è quello di finanziare un'equa ripartizione degli oneri con i paesi emergenti. E' inoltre importante compensare i paesi che lasciano i loro combustibili fossili nel terreno e non abbattono le loro foreste pluviali. La possibilità di incorrere in disavanzi pubblici infinitamente elevati rende tutto questo più facile.

Benvenuti all'inferno

// 01: Il MMT non può essere implementato nella pratica. Dare più gas se l'economia è in un buco e ha elevate capacità libere può essere una buona idea. Ma se le capacità sono pienamente sfruttate, alla fine si arriverà all'inflazione. Ed è ingenuo credere che i politici che vogliono essere rieletti aumenterebbero massicciamente le tasse in una situazione del genere. Inoltre, è discutibile che i tecnocrati siano effettivamente in grado di controllare un'economia. Com'era allora nei paesi socialisti?

// 02 MMT prevede che lo Stato investa in progetti che stimolino la crescita futura. In tutto il mondo, tuttavia, la maggior parte della spesa pubblica viene utilizzata per scopi di consumo - prestazioni sociali, diritti pensionistici, salute.

// Il settore privato verrebbe successivamente respinto dal settore statale. Il livello già elevato della spesa pubblica aumenterebbe, mentre la crescita economica diminuirebbe a lungo termine.

––––––––––––––––––––––––––––

Autore: Klaus Meitinger

Foto: AdobeStock

Pin It

Indirizzo di pubblicazione

Private Wealth GmbH & Co. KG
Südliche Auffahrtsallee 29
80639 München

I social media

  • Tel.:
    +49 (0) 89 2554 3917
  • Fax:
    +49 (0) 89 2554 2971
  • Email:
    iQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Soziale Medien

         

   email