• Christian Klein

"Prendi il comando".

Con le sue regole sulla tassazione, l'UE avvierà una massiccia trasformazione dell'economia, Christian Klein, professore di finanza sostenibile all'Università di Kassel, è convinto: "Per le PMI, questa è un'opportunità".

Azzardo una previsione. La tassonomia dell'Unione Europea sarà un vero e proprio gamechanger. Riorienterà i flussi di denaro dai modelli di business insostenibili a quelli sostenibili e ci aiuterà a raggiungere gli obiettivi dell'accordo di Parigi sul clima. Poiché cambierà completamente il modo in cui facciamo affari, è giunto il momento di dare un'occhiata più da vicino.

Prima di tutto, la tassonomia non definisce altro che una lista di regole per le attività economiche. Dice, per esempio, che se si riesce a produrre una tonnellata di acciaio emettendo una certa quantità di CO2, si è in regola con la tassazione. Ci saranno presto specifiche simili sulla biodiversità, sull'economia circolare e più tardi sugli aspetti sociali - i fornitori soddisfano certi standard? Come vengono trattati i dipendenti? E la salute e la sicurezza sul lavoro?

Lo paragono a uno strumento. La tassonomia è il martello. E ora possiamo considerare cosa si può fare con un simile martello. Teoricamente, per esempio, è concepibile obbligare le compagnie di assicurazione statutaria a investire le loro riserve pensionistiche solo in compagnie conformi alla tassonomia. O richiedere a tutte le banche di prestare solo a queste aziende. Non me lo sono inventato. Ci sono effettivamente voci che qualcosa del genere è stato preso in considerazione.

Affinché ciò sia attuato, le aziende con più di 500 dipendenti saranno tenute a fornire la prova dei dati rilevanti a partire dal 2022: Quale percentuale delle vendite si basa su attività conformi alla tassonomia? E quale percentuale di investimenti genera questo?

Ora so, parlando con i leader delle piccole e medie imprese, che molti sono seduti con sollievo perché sono esenti da questo requisito di segnalazione. Non fate errori. Ad un certo punto, tutto questo diventerà un problema anche per voi. Perché se si pensa fino alla sua conclusione logica, il messaggio della Commissione UE è: tutto ciò che non è conforme alla tassonomia non è sostenibile e quindi non è adatto al futuro. Dopo tutto, la tassonomia non fa altro che mettere il dito nella piaga e mostrare quali modelli di business hanno una prospettiva a lungo termine. E quali no.

Naturalmente, questo avrà delle conseguenze. Ad un certo punto, le banche dovranno rivelare la conformità alla tassonomia dei loro portafogli di prestiti. E per allora, al più tardi, ogni banca domestica si avvicinerà anche al suo cliente PMI e chiederà: "Dicci cosa stai facendo. Quanto sei conforme alla tassonomia, comunque?".

Per favore, non fatevi prendere dal panico adesso. Questa non è una minaccia, ma al contrario una grande opportunità. Sono convinto che la maggior parte delle PMI riesce abbastanza bene a dimostrare la loro conformità alla tassonomia. Infatti, se se ne occupano presto, possono avere un enorme vantaggio.

Sto già ricevendo molte richieste da grandi compagnie di assicurazione e banche che ora vogliono diventare anch'esse sostenibili. Quindi sono abbastanza sicuro che arriverà il momento in cui gli investitori saranno alla disperata ricerca di aziende in cui investire che siano conformi alla tassonomia in modo da poter riequilibrare i loro portafogli di conseguenza.

Coloro che sono poi in vantaggio non beneficeranno solo in termini di finanziamento. Anche la vostra immagine esterna migliorerà significativamente. Potete comunicare attivamente ai vostri clienti che state agendo in modo sostenibile e che state dando un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi climatici. E attirerete dipendenti capaci in tempi di scarse risorse umane. Da tempo sappiamo dalla ricerca che la generazione Y non può più essere attirata solo con il denaro. I giovani con potenziale cercano un lavoro responsabile, un significato reale e un datore di lavoro che condivida le loro opinioni.

La mia impressione è che il personale della Commissione UE sia assolutamente pronto al dialogo quando si tratta di progettare la tassonomia. Ascoltano con interesse quando le PMI e le imprese familiari vengono coinvolte. Non si allontani. Agire in modo proattivo. Partecipa. Essere in prima linea nel movimento. ®

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media