• Sonderveröffentlichung: Reportify Analytics GmbH

Mercato di segnalazione in subbuglio.

(Tempo di lettura: 4 - 8 minuti)

Adv Roedl shutterstock 60421510Segnalazione della ricchezza. Il mercato dei servizi di reporting e controllo degli asset sta cambiando. "Le esigenze dei clienti stanno cambiando. Intere squadre dei precedenti indirizzi di punta stanno cambiando datore di lavoro. Il know-how si sta perdendo lì", chiarisce Alexander Etterer. Lo specialista del reporting con esperienza vuole riposizionarsi in questo ambiente eccitante. "Questo è uno dei motivi per cui ho fondato Reportify Analytics", dice Etterer.

"Il nostro settore è stato messo sottosopra", dice Alexander Etterer, Managing Partner di Reportify Analytics.

Guidati da una nuova generazione esperta di tecnologia, i ricchi vogliono capire meglio cosa sta succedendo ai loro beni con i rispettivi gestori e quali rischi sono associati ad essi. "Non vedono più l'asset reporting come una semplice documentazione della contabilità degli asset che fornisce informazioni regolari su ciò che è già accaduto. Piuttosto, è visto come un'unità centrale di controllo che permette di fornire informazioni in tempo reale sui beni registrati e quindi di agire più rapidamente. Questo permette di prendere decisioni meglio informate - in tutto il mondo, indipendentemente dalla posizione, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana", spiega Etterer.

Tuttavia, non è così semplice. "Per essere in grado di soddisfare queste esigenze, sono necessarie soluzioni software intelligenti e moderne che utilizzano in modo completo tutte le possibilità di automazione e digitalizzazione", spiega l'esperto. Uno dei leader di mercato in questo settore è la piattaforma di gestione patrimoniale digitale QPLIX. Etterer stesso ha già utilizzato il software alla fine del 2015 come "first mover" con i suoi clienti ricchi. A quel tempo, era ancora nella sua unità di business Wealth, Reporting & Controlling di Rödl & Part-ner, che ora ha una vasta gamma di esperienze a causa della varietà delle esigenze dei clienti. "Ma molti altri non avevano fatto il salto nell'era digitale, o sono start-up, e quindi recentemente hanno cercato di acquistare competenze in questo settore".

La giostra del personale nell'industria ha cominciato a girare freneticamente. Gli uffici multifamigliare hanno rubato intere squadre e i loro clienti ai top dog, come la società internazionale di consulenza fiscale WTS o la società di revisione Warth & Klein.

Ciò che è stato meno considerato nel processo:Improvvisamente due mondi completamente diversi si sono scontrati. Soprattutto, le gravi differenze culturali tra i revisori e i consulenti fiscali, le cui azioni sono accompagnate da rigidi principi professionali, e i classici uffici multifamiliari, che sono spesso guidati puramente dalla gestione patrimoniale, hanno portato alla delusione.

"Molti di questi specialisti di reporting si stanno solo riorientando, e i loro datori di lavoro non possono più utilizzare in modo ottimale i vantaggi del software moderno per i loro clienti esigenti a causa di una mancanza di competenza", spiega Alexander Etterer e decide di cogliere questa opportunità unica: "Abbiamo il know-how, conosciamo gli strumenti di reporting, per esempio QPLIX, e le loro possibilità in dettaglio. Ora possiamo anche guadagnare molti dipendenti eccellenti. Questo apre la possibilità di costruire una grande azienda per un reporting e un'analisi moderna e individuale di tutti i beni".

Per Alexander Etterer, questo è un grande passo. Dal 1998, si occupa già del tema del reporting e del controlling patrimoniale presso la società di revisione Rödl & Partner. Negli ultimi sei anni ne è stato responsabile come partner. Ora sta trasferendo l'area di business che ha guidato in un'azienda indipendente. La vicinanza a Rödl & Partner rimarrà sia geograficamente che professionalmente.

Reportify Analytics opererà da Colonia come unico partner contrattuale esclusivo della società di revisione. "Continuiamo a lavorare per i nostri clienti esistenti e per i clienti di Rödl & Partner per la successione del diritto fiscale e la consulenza nella gestione patrimoniale", Alexander Etterer sottolinea il punto di vendita unico.

Il piano di Etterer è ora di implementare un approccio boutique unico. "Come azienda completamente gestita dal proprietario, non abbiamo obblighi di alcun tipo e possiamo operare completamente liberamente sul mercato. Allo stesso tempo, siamo fermamente guidati dal modello storicamente cresciuto del mercante onorevole, che caratterizza in modo speciale la nostra cultura dei valori".

Un mix di contabilità patrimoniale classica, consulenza competente e innovazione digitale sono i fattori chiave del successo di Reportify Analytics. Tuttavia, l'azienda diventa unica soprattutto perché Etterer ha sviluppato in passato prodotti dall'arido tema del "wealth reporting" che nessun altro nel settore può vantare. Con il suo record di trasparenza/performance e il rapporto di trasparenza, rende trasparente un'industria opaca.

Con questi strumenti, l'esperto sta portando la relazione commerciale tra investitori e manager a un livello completamente nuovo. "L'investitore vuole trasparenza per capire e confrontare la strategia d'investimento e i risultati del suo gestore o fondo d'investimento. E gli stessi manager orientati al cliente hanno un alto interesse in una relazione con i loro clienti che sia caratterizzata da apertura e trasparenza. Perché questo crea fiducia".

Dal 2015, Etterer offre quindi alle banche e agli asset manager il certificato di trasparenza/performance. Su base regolare, le transazioni di titoli di vari depositi di riferimento reali e anonimizzati sono presentati dai gestori per essere registrati con l'aiuto del suo sistema di contabilità dei titoli e valutati in modo oggettivo e neutrale. Questo crea un pool di informazioni credibili, comprensibili e indipendenti dalle banche sulle strategie di gestione patrimoniale con diversi profili di investimento. "I grafici intelligenti e gli strumenti di analisi chiariscono inoltre i punti di forza specifici del rispettivo asset manager e permettono uno sguardo nella sala macchine", dice Etterer.

Naturalmente, questo non si applica solo ai proprietari di beni privati, ma altrettanto agli investitori di fondi speciali e ai promotori di fondi comuni che si rivolgono a fondazioni, comuni o associazioni con i loro fondi. Grazie al rapporto di trasparenza di Etterer, questi investitori semi-professionali ricevono una base tempestiva e comprensibile per le misure di controllo e monitoraggio richieste dalla legge.

Naturalmente, la partecipazione volontaria ai suoi strumenti di trasparenza non è senza rischi per gli asset manager e i promotori di fondi. Dopotutto, anche le prestazioni inferiori alla media diventano evidenti in questo modo. "Ma chiunque sostenga di avere processi e strategie di successo non deve rifuggire dalla trasparenza. La sola partecipazione è quindi una prova di qualità per il rispettivo ospedale. Ecco perché ogni anno assegniamo il 'Toro Trasparente' a coloro che si assumono questo compito", spiega Etterer.

Il know-how che ne deriva è il vero USP della sua nuova azienda. "Molti possono fare la contabilità e il reporting delle attività", spiega il fondatore, "ma usare poi questo come base per soddisfare le esigenze individuali e complesse dei clienti e sviluppare ulteriori strumenti per dare agli investitori più informazioni, comprensione e orientamento - questo è ciò che ci differenzia sul mercato. Ho visto tutto ciò che va bene e tutto ciò che va male nell'industria della gestione patrimoniale. Questa conoscenza è fondamentale per aiutare a proteggere e far crescere in modo sostenibile il patrimonio dei clienti con lungimiranza e responsabilità".

Punti di partenza concreti sono, per esempio, trovare il manager giusto nelle gare d'appalto o nei concorsi di bellezza. Creare le condizioni ottimali per una gestione intelligente degli asset nell'organizzazione degli asset. Oppure utilizzando le informazioni provenienti dal reporting per impostare funzioni di early warning e identificare i rischi in tempo.

"Tutto questo deve andare di pari passo", spiega Alexander Etterer e conclude: "Solo così possiamo essere un compagno di successo e un custode in tutte le questioni relative alla registrazione, alla mappatura consolidata e all'analisi di sofisticati asset totali.E questo è esattamente ciò che Reportify Analytics rappresenta".

__________________________

// Reportify Analytics - compagno di successo e custode.

Con i suoi servizi di consulenza, Alexander Etterer mira a creare il massimo livello di trasparenza, comprensione, credibilità e comparabilità dei beni - sempre legato all'obiettivo di identificare i rischi in una fase iniziale e proteggere i beni da perdite sostenute.

// Per i proprietari di beni

La base per i rapporti sulle singole attività è la contabilità delle attività basata su cifre e dati propri. Permette una visione digitale del patrimonio totale. Nell'organizzazione degli asset, la struttura degli asset è ottimizzata secondo le specifiche individuali. L'area "Analytics" assicura poi che qualsiasi rischio diventi visibile. Poi - se il peggio viene al peggio - le contromisure possono essere prese in tempo utile. La panoramica del mercato permette anche di trovare il fornitore di servizi più adatto nel caso di una gara d'appalto.

// Per i fornitori di servizi finanziari

Con il certificato di trasparenza/prestazione, i gestori patrimoniali hanno un punto di partenza per la loro garanzia di qualità.

Con il rapporto di trasparenza, i fondi pubblici e speciali ricevono una base per le attività di controllo e monitoraggio richieste dalla legge per tenere sotto controllo i rischi di responsabilità.

__________________________

®

Pubblicazione speciale:

Reportify Analytics GmbH

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.reportify.de

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media