• Annika Singer

Grandi salti.

Gut Ising 1Sport equestri. Il gene equestre è nel sangue della famiglia Magalow. Il padre di Konstantin Magalow ha fondato la fattoria ippica Ising al Chiemsee, e Magalow stesso l'ha resa famosa. La figlia Sylvia e suo marito Dietmar Gugler stabiliscono ora nuovi standard: ampliamento delle strutture per l'equitazione, un concetto di allenamento di prima classe e tornei per i corridori del tempo libero per gli atleti di punta.

"Era sempre chiaro che sarei tornata qui", sorride Sylvia Gugler con una vista sull'arena del dressage e sul Chiemsee, che brilla alla luce del sole. Qui trascorse gran parte della sua infanzia, nell'idillio rurale dell'Alta Baviera, nell'idillio rurale di Gut Ising, che i Celti fondarono una volta e che i Romani continuarono a sistemare lungo la loro strada militare.

Dal 1934, il destino della tenuta è nelle mani della famiglia di industriali di Witt-Magalow. In futuro se ne occuperà Sylvia, la figlia maggiore del proprietario di 79 anni Konstantin Magalow. Negli ultimi anni, la qualificata direttrice d'albergo e padrona di gestione dei cavalli ha successivamente assunto, insieme al marito Dietmar Gugler, ex allenatore nazionale di giovani e grande figura dell'ippica, la completa responsabilità della scuola di equitazione della tenuta.

Gut Ising 3

Un breve sguardo indietro deve essere fatto per capire la posizione unica di Gut Ising. "A metà degli anni '80 la mia vita si svolgeva principalmente in questo raggio: qualche passo avanti verso l'adiacente liceo e collegio Schloss Ising, qualche passo indietro verso il maneggio", ricorda l'ormai quarantatreenne saltatore di successo di show jumper e dressage. "Altrimenti mi muovevo liberamente sul terreno, verso il lago o attraverso il bosco. Se non è stato uno dei cantieri sempre presenti di mio padre, appassionato di edilizia, a fermarmi è stato proprio mio padre". Ma è solo in questo modo che su 170 ettari di superficie con sette manieri accanto alla vecchia casa padronale, quello che oggi a Gut Ising è la vita di tutti i giorni: un'armonia di natura, sport, cultura e divertimento.

Non è stata una strada facile. Quando suo fratello Alexander, che fino ad allora aveva gestito la tenuta, morì inaspettatamente, Konstantin Magalov si trovò di fronte a una grande decisione nel 1984. "Fino ad allora abbiamo vissuto a Monaco", dice Sylvia Gugler, "Mio padre era nella gestione dell'azienda di famiglia Witt, l'azienda di vendita per corrispondenza di Weiden, ed era ambizioso come saltatore di spettacoli a livello nazionale. Ha viaggiato molto e ha avuto successo a livello internazionale. Tuttavia, non c'era alcun dubbio nella sua mente: la tenuta doveva andare avanti. A 44 anni ha cambiato completamente la sua sella. Ci siamo trasferiti a Chiemsee e mio padre è diventato albergatore". Grazie alla sua esperienza nei tornei, il nuovo signore del maniero conosceva rinomati borchie, ippodromi e scuole di equitazione in patria e all'estero. Quindi era ovvio stabilire tutti i rami dello sport equestre a Gut Ising. "Allo stesso tempo, per mio padre era importante anche offrire varietà e preservare la nostra tradizionale ospitalità. Perché ai ciclisti piace festeggiare bene e con piacere".

Seguendo questa massima, l'imprenditore ha trasformato il pittoresco villaggio in un hotel con 105 camere, suite e appartamenti in un elegante mix di elementi moderni, rustici, antichi e romantici. Oltre al grande maneggio e alle scuderie esistenti, nel corso degli anni Konstantin Magalow ha creato un campo da golf con campo pratica, campi da tennis coperti, numerose sale per banchetti e sale per eventi di ogni genere sul terreno, in riva al lago e nel bosco.

Gut Ising 2

Nel 2011 è stata aggiunta all'insieme un'ottava casa con un'ampia spa e un'area benessere. L'aggiunta più recente è il ristorante italiano con terrazza solarium, inaugurato nel 2018. È integrato nel punto culminante per gli appassionati di equitazione: una nuova sala di 27 metri per 69, completamente vetrata, con un'ampia vista sul lago Chiemsee. Il successo dimostra che il concetto di espansione successiva è giusto. "Negli ultimi dieci anni la nostra crescita annuale delle vendite è stata del 6,5%".

Questa continuità nello sviluppo dell'azienda è dovuta anche al successo del processo di successione. "Nel complesso, la questione della successione è stata per noi un processo di sviluppo molto naturale e armonioso. Nostro padre ne parlava con mia sorella Nicola e con me, la più difficile, in tenera età", ricorda Sylvia Gugler. "Avevamo 16, 18 anni. Il fatto che Nicola soffrisse di una forte allergia al pelo di cavallo le ha reso purtroppo impossibile un futuro nella tenuta. Ma per me, da quel momento in poi, la prospettiva era chiara".

Naturalmente il padre è ancora al comando, ma si sta ritirando passo dopo passo dai compiti operativi. "Tutto questo è iniziato dieci anni fa, quando ha affidato la gestione dell'hotel al nostro direttore, e si è concluso nel 2018, quando ci ha consegnato la gestione della scuola di equitazione. Ora ha più tempo per godersi gli aspetti rilassanti della tenuta in prima persona - e per continuare a pianificare", spiega Sylvia Gugler. Suo marito Dietmar Gugler è il compagno di allenamento ideale per lui. È stato l'allenatore nazionale degli juniores e dei Giovani Cavalieri per dieci anni a partire dal 2001. E la sua azienda "Gugler Sport Horses" è molto richiesta a livello internazionale per quanto riguarda l'addestramento, l'educazione, la compravendita di cavalli da esposizione. "Ha delle visioni ed è desideroso di costruire come mio padre. I tempi del cambiamento non dovrebbero mai finire in questo modo nella tenuta".

Gut Ising 3

Gran parte della struttura, dice Gugler, è già stata ridisegnata, revisionata e ampliata secondo le loro idee negli ultimi anni fino alla consegna. Così ora si presenta un campo di allenamento per ogni cavallo: tre maneggi sono dotati di un terreno completamente nuovo di altissimo livello, è disponibile un campo di gara con un ippodromo per il canter, quattro ampie arene per il salto con l'erba e la sabbia, oltre a chilometri di viali e ampi pascoli e paddock sono l'ideale per allenamenti di resistenza o per una piacevole cavalcata all'asciutto dopo la lezione di dressage. "Per offrire ancora di più ai più giovani ciclisti per il tempo libero, abbiamo aggiunto anche più pony per la scuola", sottolinea il suo impegno nei confronti dei giovani.

"Mio padre non cavalca più da solo, ma tiene con entusiasmo le lezioni settimanali di teoria con i bambini. Il prossimo grande passo sarebbe quello di integrare l'equitazione come parte integrante delle lezioni scolastiche nella vicina Schullandheim Schloss Ising. Un liceo sportivo con una varietà di attività sportive sarebbe fantastico! In questo modo, anche i potenziali giovani rider professionisti sarebbero ben forniti dalla scuola d'imbarco, dalla scuola e dalla nostra formazione intensiva". Questo è ancora un sogno per il futuro, perché le discussioni in merito sono solo nelle prime fasi e gli ostacoli e i processi ufficiali non possono essere stimati.

L'appassionato ciclista sottolinea che non si tratta sempre e solo di titoli e trofei. "Tutti coloro che frequentano la scuola di equitazione dovrebbero prima di tutto divertirsi con i cavalli e dovrebbero essere in grado di sviluppare le loro capacità individualmente secondo le loro esigenze. Con il suo team di tre istruttori di equitazione aggiuntivi e quattro corridori, si concentra su un'atmosfera rilassata e amichevole e su tecniche di allenamento all'avanguardia. "Poniamo le basi per il lavoro di dressage così come per l'abilità di cavalcare o ci occupiamo dell'equilibrio e del ritmo nel salto ostacoli". I migliori atleti si allenano e quindi a volte vivono nella tenuta per mesi e mesi. I cavalieri ricreativi e gli studenti dei dintorni si recano nella tenuta per speciali settimane di allenamento con i migliori allenatori nazionali, per i tornei o semplicemente per le vacanze con i propri cavalli. "L'ideale è che tutti si guadagnino da vivere", dice la futura padrona di casa, descrivendo una classica costellazione familiare: "La madre cavalca il proprio cavallo e si rilassa nelle terme, il padre gioca a golf o va in barca a vela, i bambini giocano a tennis o si tengono occupati con i pony e vanno a nuotare in riva al lago - e per cena si incontrano in uno dei nostri ristoranti".

__________________________________________________

Maneggio di prima classe in Germania.

// Kaiserhof Stud, Maneggio sull'Alto Reno a Legelshurst, Baden-Württemberg

// Maneggio Gut Klostermühle, remoto paradiso naturale a Briesen, Alt Madlitz nel quartiere Oder-Spree, Brandeburgo

// Forstgut Rehrhof, grande tenuta tradizionale di Rehlingen nella brughiera di Lüneburg, Bassa Sassonia

// Heinshof, fattoria equestre nella brughiera di Lüneburg appena fuori Amburgo a Egestorf, Bassa Sassonia

// Gut Hohenkamp nel mezzo della riserva naturale Lippeauen von Dorsten nel Münsterland, Nord Reno-Westfalia

// Reit und Sporthotel Eibenstock, nel cuore del parco naturale Erzgebirge/Vogtland, Sassonia

__________________________________________________

®

Autore: Annika Singer

Indirizzo editoriale

  • Private Wealth GmbH & Co. KG
    Montenstrasse 9 - 80639 München
  • +49 (0) 89 2554 3917
  • +49 (0) 89 2554 2971
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lingue

Social media