Anche Hope sceglie.

Print Friendly, PDF & Email

Il 28 ottobre sarà un giorno fatidico per il Brasile. L'enorme paese con le dimensioni di un continente deve scegliere tra due candidati alla presidenza nelle elezioni di ballottaggio. Non potresti essere più diverso.


Secondo i sondaggi, il candidato di sinistra Fernando Haddad riceve attualmente il 43 per cento dei voti. "Non è zero, ma onestamente: non vedo alcuna possibilità di vittoria", afferma André Müller Carioba, tedesco-brasiliano e presidente dell'Advisory Board della rete commerciale LIDE Deutschland.

"Il PT party di Haddad è diventato ancora più di sinistra di quanto non lo fosse già. Insiste sulle nazionalizzazioni, che sarebbero veleno per l'economia", dice. Inoltre, Haddad aveva già lavorato in diverse cariche politiche e non lo ha fatto: né nell'ufficio del ministro dell'istruzione del paese, né come sindaco di San Paolo ha dato prova di particolari impegni o risultati degni di nota. "Molti brasiliani e soprattutto gli abitanti di San Paolo la vedono così", dice Müller Carioba. Sebbene Haddad sia il candidato della popolazione povera, fa anche parte del partito che ha attirato l'attenzione attraverso gli scandali di frode e il profondo controllo sulle casse dello Stato. "I brasiliani sono stufi della corruzione, della violenza e di una casta politica che abusa dello stato come negozio self-service per aumentare la propria prosperità", dice Müller Carioba.

Un nuovo uomo deve prendere il comando. Una che non fa parte del sistema. Qualcuno da ripulire. Una che promette sicurezza. Questo Donald Trump del Brasile si chiama Jair Bolsonaro e secondo gli ultimi sondaggi riceve circa il 57% dei voti. Un backbencher politico che vuole agire contro gli oppositori politici con "azioni di pulizia". La tortura approvata pubblicamente, la dittatura militare glorificata e il contatto con donne e omosessuali catapultati nel XVIII secolo. "Sono relativamente sicuro che Bolsonaro vincerà ancora", dice André Müller Carioba.

Dal punto di vista dei brasiliani, il candidato del campo di destra è sostenuto soprattutto dal suo annuncio che la situazione della sicurezza nel paese sarà migliorata con mano dura. "Chi esce di notte gioca con la sua vita. La gente ne ha avuto abbastanza", dice Müller Carioba, riassumendo lo stato d'animo in Brasile. Bolsonaro ha anche dichiarato guerra alla corruzione e annunciato la privatizzazione delle imprese statali. "In Brasile, i consiglieri comunali ai presidenti hanno raggiunto in molti vasi, in tutti i partiti, ad ogni livello, sempre per riempire le proprie tasche. Ora il Bolsonaro viene dal piccolo partito sociale-liberale PSL e dice: "Questo deve finire. Ecco perche' e' stato eletto."

I ricordi della dittatura militare di oltre 30 anni fa, con la sua arbitrarietà e violenza, vengono repressi. "E' caduto nell'oblio anche tra gli anziani. È ingenuo", dice Müller Carioba. Spera - e con lui probabilmente la maggioranza degli elettori di Bolsonaro - che la destra della presidenza colpisca una nota moderata. "In Brasile questo è spesso il caso - i candidati sciabattano le loro sciabole per farti spaventare. Se poi sono loro a capo, sono molto meglio di quanto si temeva".

Ciò che alimenta questa speranza è l'impegno di Bolsonaro a non avere alcuna idea di economia e a nominare un ministro dell'economia che è un esperto riconosciuto: Paulo Guedes. Appartiene ai cosiddetti Chicago-Boys, che rappresentano una politica economica liberale. "Bolsonaro sarebbe una scelta migliore per le aziende, il mercato azionario e la valuta", dice Müller Carioba, che è anche ex presidente di BMW Do Brasil. Egli vede la moneta nazionale Reale Bolsonaro vincente Bolsonaro ad un tasso di 3,80 per un euro. Attualmente è pari a 4,24 Real. "Il vero dovrebbe diventare più forte. Questo rende le importazioni più economiche, aiuta nella lotta contro l'inflazione e consente di abbassare nuovamente i tassi d'interesse in futuro". Prima del primo scrutinio, un euro costava ancora cinque euro reali. "Lì la tendenza diventa già visibile. Ma sarebbe meglio se il Real non vincesse troppa forza, altrimenti le importanti esportazioni del Brasile ne soffrirebbero troppo", dice Müller Carioba.

Verso le cinque del mattino del 29 ottobre, l'Europa saprà con relativa certezza quale sarà il nome del nuovo Presidente e dovrà adattarvisi.

Pin It

Indirizzo di pubblicazione

Private Wealth GmbH & Co. KG
Montenstrasse 9
80639 München

I social media

  • Tel.:
    +49 (0) 89 2554 3917
  • Fax:
    +49 (0) 89 2554 2971
  • Email:
    iQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Soziale Medien

         

   email